6 luglio 1755
OCA



L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

G. del Mascagni OCA Antonio di Montepulciano
S. di F.Papi PANTERA n.r.
G. di C.Malintacchi GIRAFFA n.r.
R. di Brache d'oro NICCHIO n.r.
M. di G.Giannotti VALDIMONTONE Ministro
M. di G.Bianchi LEOCORNO n.r.
M. di G.Bagnacci AQUILA n.r.
M. di G.Gamberucci CIVETTA n.r.
M. di V.Bellaccini LUPA n.r.
S. di G.Giannetti ONDA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Giovanni Nerucci e Francesco Petrucci

CAPITANO VITTORIOSO: Francesco Lippi

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1747
Unico Palio vinto da questo fantino




Dopo qualche contrasto, vinse l'Oca correndoci il fantino Antonio da Montepulciano.
Era Capitano dell'Oca Francesco Lippi.
Questo palio, per avere avuto il migliore cavallo, avrebbe potuto vincerlo il Montone, ove correva Giovanni Rossi detto Ministro; ma questi and˛ in S.Martino, la qual cosa facilit˛ la vittoria dell'Oca.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)