17 agosto 1750
SELVA



L'ordine č quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

Morello n.r.
S. di P.Giorgi SELVA Checchino
Morello CHIOCCIOLA n.r.
Grigio OCA n.r.
Grigio LUPA n.r.
Morello VALDIMONTONE n.r.
Grigio TORRE n.r.
Sauro ONDA n.r.
Baio DRAGO n.r.
Sauro BRUCO n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Belisario Bulgarini e Ottavio Spennazzi






CAPITANO VITTORIOSO: Gaetano Rossi

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1743
Primo Palio vinto da questo fantino




17 agosto. Si corse il Palio colle questue dell'universale* della cittā, e lo vinse la Contrada della Selva.

* Questo č il primo Palio fatto ricorrere da privati cittadini che, a questo scopo, aprivano una questua (consuetudine abolita quando parte del premio in denaro del Palio alla lunga andō ad aumentare quello del Palio alla tonda d'agosto). L'occasione fu propiziata dal desiderio di trattenere il gran numero di forestieri richiamati in cittā dall'inaugurazione del teatro dell'Accademia degli Intronati, restaurato e riaperto dopo l'incendio che l'aveva distrutto totalmente.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)