16 agosto 1747
VALDIMONTONE



1░ CAPPOTTO REALIZZATO DA MINISTRO

L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di Menicuccio ONDA n.r.
B. dell'oste della Scala NICCHIO Carnaccia
B. di L.Mensani DRAGO n.r.
B. di B.Maddali OCA n.r.
G. di D.Bambini CHIOCCIOLA n.r.
G. di B.Maddali LUPA n.r.
M. della Posta di Monteroni  SELVA n.r.
G. del Fantozzi ISTRICE Bechino
B. di D.Bambini VALDIMONTONE Ministro
B. di P.Giorgi LEOCORNO n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Alceo Bulgarini e Francesco Sansedoni

CAPITANO VITTORIOSO: Filippo Barbetti

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1746
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1747




Questo Palio lo fece ricorrere la Torre in onore del possesso di Monsignore Alessandro Cervini, creato Arcivescovo (di Siena), fu tre volte data la mossa, perchŔ alla prima mossa, l'Istrice salt˛ il canape, e alla terza finalmente and˛ bene.
Il Palio non fu dato subito perchŔ a torto lo pretendeva l'Istrice che aveva passato il Verrocchio, e non il palco dei Giudici.
Nella sera stessa la Torre fece gran feste, ed in mezzo alla Piazza fece una gran Torre con due statue, e termin˛ con fuochi artifiziali.
Secondo la consuetudine avrebbe dovuto far ricorrere questo Palio la contrada dell'Oca. Fu invece la Torre che provvide a proprie spese forse per la delusione provata nel Palio di luglio.
I rapporti tra queste due Contrade erano molto tesi a seguito della carriera del 2 Luglio 1744 dove il fantino dell'Oca, Ministro, aveva scavallato Cerrino, fantino della Torre, che nella caduta era finito all'interno della Piazza.

(Da "Le Carriere nel Campo e le feste Senesi dal 1650 al 1914" a cura di Antonio Zazzeroni)