2 luglio 1735
TARTUCA



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

B. della Posta di Monteroni SELVA n.r.
G. della Posta di Siena TORRE n.r.
M. della Posta di Castiglioncello GIRAFFA n.r.
M. della Posta di Buonconvento CIVETTA n.r.
M. della Posta di Buonconvento DRAGO n.r.
M. della Posta di Buonconvento  VALDIMONTONE n.r.
M. della Posta di Siena  TARTUCA Mazzini Giuseppe
M. della Posta di Siena ISTRICE n.r.
G. di G.Gori ONDA n.r.
G. di G.Bonci OCA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Adriano Franci e Giovanni Sansedoni

CAPITANO VITTORIOSO: Domenico Lucatelli

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1733
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1734




Vinse la Tartuca correndoci Antonio Mazzini¹, al quale la vittoria fu molto facilitata dal fatto che alla mossa diversi fantini si tennero fra loro.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)

¹ In realtà il nome di battesimo del Mazzini era Giuseppe. (cfr.)