2 luglio 1731
NICCHIO



CAPPOTTO REALIZZATO DA PETTINAJO

L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. della Posta di Monteroni TARTUCA n.r.
G. della Posta di Torrenieri SELVA n.r.
M. della Posta di Siena ONDA n.r.
B. della Posta di Torrenieri CHIOCCIOLA n.r.
M. dell'osteria della Scala DRAGO n.r.
M. della Posta di Siena ISTRICE n.r.
G. della Posta di Buonconvento BRUCO n.r.
B. dell'oste della Scala NICCHIO Pettinajo
B. della Posta di Castiglioncello  LEOCORNO n.r.
G. della Posta di Monteroni LUPA n.r.

Questa combinazione di 10 contrade si verificò pure il 16 agosto 1753 (cfr.)
GIUDICI DELLA MOSSA: Silvio Campioni e Leonardo Marsili

CAPITANO VITTORIOSO: Gaetano Savoi

La contrada non vinceva dal 17 settembre 1683
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1730




Vinse il Nicchio correndoci il fantino Antonio Corgnolini detto Pettinaio, il quale guadagnò la vittoria a forza di nerbate.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)