2 luglio 1726
ISTRICE



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

R. della Posta di Siena OCA n.r.
Pallottolino TARTUCA n.r.
B. della Posta di Siena VALDIMONTONE n.r.
B. della Posta di Siena GIRAFFA n.r.
Cervio CHIOCCIOLA n.r.
B. della Posta di Siena PANTERA n.r.
Stellino DRAGO n.r.
Battaglino LUPA n.r.
B. della Posta di Siena ISTRICE Cerrino
Bicchieri BRUCO n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Giovanni Bartali e Enea Cavalcanti

CAPITANO VITTORIOSO: Giuseppe Buoni

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1721
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1725




Il premio fu di 50 talleri. Vinse l’Istrice correndoci il fantino soprannominato Cerrino; e la corsa divertì molto il pubblico a causa della grandissima gara che vi seguì.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)