2 luglio 1704
VALDIMONTONE



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

Leardino SELVA n.r.
Castroncino ISTRICE n.r.
Rondone PANTERA n.r.
Ballottino OCA n.r.
Il Gobbo LUPA n.r.
Marchesino CHIOCCIOLA n.r.
Bufalino TORRE n.r.
Postarino NICCHIO n.r.
Salta la Macchia BRUCO n.r.
Rondinello DRAGO n.r.
Stellino TARTUCA n.r.
Macellarino ONDA n.r.
Leprino VALDIMONTONE Brucia
Barbarino GIRAFFA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Girolamo Ciogni e Niccolò Piccolomini

CAPITANO VITTORIOSO: Marco Gori

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1663
Unico Palio vinto da questo fantino




Il palio era di seta pavonazza con fiori di lamina d'oro, l'Immagine di Maria SS.ma di Provenzano e gli arazzi dei 3 Signori della festa. Vinse senza contrasto il Valdimontone, correndovi il fantino soprannominato Brucia, il quale partito primo dal canape, sempre si mantenne tale per tutta la corsa. I Montonaioli fecero grandi feste per le strade del loro rione.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)









TRATTA E ISCRIZIONE DELLE CONTRADE