FELLONI   TOMMASO
(Biggéri) 10/34

Nato a Siena il 20 dicembre 1768 (vedi battesimo)
Morto a Siena il 14 giugno 1810 (vedi atto di morte)

1. 2 luglio 1783 TORRE Grigio di B.Cortecci
2. 18 agosto 1783 NICCHIO Sauro di G.Nardi
3. 2 luglio 1784 OCA Grigio di B.Cortecci
4. 16 agosto 1784 SELVA Baio di B.Cini
5. 2 luglio 1785 TORRE Grigio di A.Grassellini
6. 17 agosto 1785 CHIOCCIOLA Baio di A.Bizzarri
7. 2 luglio 1786 CIVETTA Grigio di A.Grassellini
8. 16 agosto 1786 OCA Morello di G.Borselli
9. 2 luglio 1787 CIVETTA Morello di I.Bianchini
10. 16 agosto 1787 LEOCORNO Morello di I.Bianchini
11. 2 luglio 1788 CHIOCCIOLA Baio di S.Fanini
12. 18 agosto 1788 TORRE Morello di L.Dei
13. 2 luglio 1789 AQUILA Baio di D.Fiaschi
14. 18 agosto 1789 TORRE Baio di G.Casini
15. 2 luglio 1795 VALDIMONTONE Baio di M. di Grazia
16. 17 agosto 1795 TORRE Morello di G.Baldini
17. 2 luglio 1796 AQUILA Morello di G.Baldini
18. 16 agosto 1796 TORRE Morello di S.Ceccarelli
19. 2 luglio 1797 LUPA Grigio di L.Pianigiani
20. 16 agosto 1797 ONDA Morello di S.Ceccarelli
21. 3 luglio 1800 TARTUCA Baio di G.Brecchi
22. 17 agosto 1800 LUPA Baio di G.Gigli
23. 2 luglio 1802 TARTUCA Grigio di G.Valacchi
24. 16 agosto 1802 CHIOCCIOLA Grigio di D.Pasquini
25. 8 settembre 1803 ISTRICE Morello di A.Morichelli
26. 2 luglio 1804 TARTUCA Baio di D.Pasquini
27. 20 agosto 1804 ¹ DRAGO Roano di D.Martini
28. 3 luglio 1807 AQUILA Morello di L.Gori
29. 16 agosto 1807 LEOCORNO Morello di P.Ricci
30. 2 luglio 1808 VALDIMONTONE Morello di B.Fontani
31. 16 agosto 1808 OCA Morello di B.Fontani
32. 14 maggio 1809 ¹ TORRE Baio di G.Manetti
33. 2 luglio 1809 LEOCORNO Baio di G.Manetti
34. 16 agosto 1809 LUPA Morello di D.Pianigiani

¹ Palio straordinario.

- Secondo il Sergardi avrebbe corso anche il Palio ordinario dell’agosto 1804 nel Valdimontone.
- E' l'unico fantino ad aver vinto 3 Palii nello stesso anno: nella Torre, nel Leocorno e nella Lupa nel 1809.
- Come fantino prima dette la cuffia alla Lupa vincendo per l'Aquila il 2 luglio 1796, poi la tolse alla stessa contrada di Vallerozzi, vincendo il 16 agosto 1809 (cfr.).


Tommaso Felloni

                 


Esordisce vittorioso nel 1783 quando ancora era un ragazzetto poco più che quattrodicenne. Fantino fra i più famosi negli anni a cavallo fra il ‘700 e l’ ‘800, è da ricordare non tanto per il pur cospicuo numero delle vittorie, quanto per aver riportato tre vittorie nel corso dello stesso anno, 1809, che fu anche l’ultimo anno della sua carriera, infatti si ha notizia che morì per una colica fulminante, nella casa di Giulio Landi Barbiere posta al Cantone della Cattadrale in Via di Cartagine.
Il suo spirito battagliero lo rese protagonista di scontri particolarmente animosi con altri fantini: nel luglio 1787 riuscì nell'impresa di far perdere il palio a Dorino, dato per sicuro vincitore, trattenendolo per quasi tre giri.
Nell'agosto 1788 si azzuffò con Marcaccio non solo scambiandosi nerbate per tutto il tempo della corsa, ma anche nell'immediato dopo Palio, tanto che i due fantini finirono in carcere e lì trattenuti per una notte.
La detenzione fu una buona medicina propiziando la riconciliazione che avvenne subito dopo la liberazione, sancita con un'abbondante colazione consumata all ‘Osteria delle Donzelle.
Infine nel luglio 1800 fu il Gobbo Chiarini a vendicare Dorino e Marcaccio tenendolo sotto nerbo per tutta la carriera.
Il carattere battagliero, tuttavia non sempre si associò alla fedeltà al giubbetto indossato. È difficile immaginare che nel 1804 Biggeri non fosse venduto a dar credito a quanto ci racconta il Bandini nel suo Diario: “3 luglio. Il Palio in giro. In questa mattina il Palio del Montone è in giro ed in compagnia di esso vi erano Biggeri fantino della Tartuca, Vecchia della Pantera ed altri che erano tutti di balla”.

Aneddoto tratto da "Ora come allora" di E.Giannelli e M.Picciafuochi



Tommaso Felloni

Tommaso Felloni
Stato delle Anime di S.Matteo ai Tufi, anno 1806



Corse pure un Palio a Lucca e precisamente il 21 settembre 1784, fugando così, ogni residuo dubbio sul suo nome di battesimo. In quell'occasione infatti il fantino venne segnato con il nome di Tommaso Felloni, insieme a quello di Isidoro Bianchini altro protagonista di quella corsa.






Fantini Brava Gente


ALTRI CAPITOLI INERENTI

LE SCHEDE DEGLI ALTRI FANTINI
I FANTINI VITTORIOSI DI TUTTI I TEMPI
LE DATE DI NASCITA
LE STATISTICHE SULL'ETA'
PROCESSI E FATTI CURIOSI SUI FANTINI


     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena