PUSCEDDU   VALTER
(Bighino) 0/25

Nato a Pegli (GE) il 16 aprile 1981

1. 2 luglio 1999 LEOCORNO Razzo de' Nulvi
2. 16 agosto 1999 ISTRICE Verkos
3. 2 luglio 2000 TARTUCA Razzo de' Nulvi
4. 9 settembre 2000 ¹ CIVETTA Zetsun
5. 2 luglio 2001 TARTUCA Zenubbia
6. 16 agosto 2001 CIVETTA Attilax
7. 2 luglio 2002 TORRE Altoprato
8. 16 agosto 2002 LEOCORNO Zodiach
9. 2 luglio 2003 LEOCORNO Urban II
10. 16 agosto 2003 TORRE Artù Valoroso
11. 2 luglio 2005 ONDA Ellery
12. 16 agosto 2005 SELVA Vai Go
13. 2 luglio 2006 OCA Elisir di Logudoro
14. 16 agosto 2006 OCA Didimo
15. 2 luglio 2007 ONDA Giaguaro
16. 16 agosto 2007 ONDA Ermellyno
17. 16 agosto 2008 PANTERA Istriceddu
18. 2 luglio 2009 VALDIMONTONE Ilon
19. 2 luglio 2011 ISTRICE Moedi
20. 16 agosto 2011 PANTERA Gammede
21. 2 luglio 2013 ISTRICE Naikè
22. 2 luglio 2015 CIVETTA Roba e Macos
23. 17 agosto 2015 NICCHIO Qulpa di Gallura
24. 2 luglio 2016 TARTUCA Mocambo
25. 16 agosto 2016 CIVETTA Porto Alabe

¹ Palio straordinario.





Debutta nel Palio di Siena il 2 luglio 1999, con la Contrada del Leocorno; il soprannome Bighino (nel linguaggio senese significa "ragazzo di minuta corporatura") è dovuto pure alla sua giovane età: è appena maggiorenne. L'esordio non è positivo: la rivale Civetta lo coglie impreparato alla mossa e la sua corsa finisce lì. Da quel momento in poi la sua presenza in Piazza del Campo è abbastanza costante: correrà tutte le successive carriere tranne quelle del 2004 a causa di una squalifica.
Dopo il difficile esordio, gli anni 2000 e 2001 portano ancora pochi risultati: Bighino si fa comunque notare per delle discrete doti di partente e per la sua affidabilità nella gestione della corsa. La svolta potrebbe avvenire nel 2002, quando a luglio corre per la Contrada della Torre, che non vinceva da 41 anni, sul forte Altoprato, ma nonostante una buona prova non riesce ad andare oltre un terzo posto; anche ad agosto ha delle ottime possibilità nel Leocorno con Zodiach, ma anche in questo caso a Bighino manca qualcosa per poter puntare alla vittoria.
Il 2003 lo vede correre ancora per il Contrada del Leocorno e per la Contrada della Torre, ma le due corse sono anonime e ad agosto rimedia anche una squalifica per la confusione creata alla mossa.
Ritornato a correre nel luglio 2005 su Ellery per l'Onda, ha un'altra discreta occasione ad agosto quando corre per la Selva sul solido Vai Go: prova ad insidiare la Torre fino all'ultimo, ma nulla può contro lo strapotere di Trecciolino e di Berio.
Nel 2006 corre per l'Oca entrambe le carriere, concluse vicino alle prime posizioni ma senza dare mai l'impressione di poter vincere.
All'inizio del 2007 diventa fantino di Contrada dell'Onda, per la quale corre entrambi i palii dello stesso anno, su due cavalli esordienti e senza lasciare il segno, se non per una rovinosa caduta al secondo Casato ad agosto.
Biografia tratta da wikipedia





ALTRI CAPITOLI INERENTI

LE SCHEDE DEGLI ALTRI FANTINI
I FANTINI VITTORIOSI DI TUTTI I TEMPI
LE DATE DI NASCITA
LE STATISTICHE SULL'ETA'
PROCESSI E FATTI CURIOSI SUI FANTINI


     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena