Ritorno a Canti e stornelli
Stornellata (2009) - Marcello
E quando è maggio le ciliegie sono nere, o che piacere o che mangiar. / Lei sulla scala, e io di sotto gliela reggo, che cosa veggo, che cosa veggo. / E quando il cesto è pieno io godo se non scendi a modo sotto il ciliegio l’amor si fa. / E quando è giugno il bel grano è maturato, Rosina al prato cantando va. / E quando è giugno le ciliegie sono nere o che piacere o che mangiar.
Se tu sapessi il bene che io ti voglio da casa mia un ci passeresti mai / Quando ci passi ti si rompesse il collo salvo la compagnia se ce l’hai. / E quando tu venivi a casa mia la meglio seggiolina era la tua / ora un ci vieni più l’ho buttata via. / L’hai fatto il vestitino brizzolato ti stava meglio di un altro colore / Avevo il morettino mi ha lasciato si vede un ciò fortuna nell’amore. / Da queste parti è venuta l’usanza anche le spose lo fanno all’amore / alle ragazze gli gonfia la pancia danno la colpa al fumo del vapore.