- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

Il tentato omicidio di Mangia






30 settembre 1836 - RAPPORTO GIORNALIERO DEL CAPITANO DI POLIZIA

Essendosi recati a carpire dell'uva fuori di questa Porta Ovile nelle ore pomeridiane dello giorno certi
Agostino Carapelli d'anni 18 facchino, e Angiolo Bartolozzi bracciante, ambidue di Siena, nel ritorno che facevano in questa città fermandosi il primo di essi a fare i suoi agi, proseguì l'altro, e si sottrasse alla di lui vista col paniere dell'uva involata alla campagna, per cui impermalitosene il Carapelli si recò in traccia del Bartolozzi e combinatolo in prossimità di Fontenuova gli ammenò un colpo nella testa con una bacchetta che aveva in mano, ed egli toltosi di tasca un coltello serratojo lo colpì colla punta nella parte destra del petto, cagionandogli una ferita che fu giudicata con pericolo di vita dal Chirurgo che lo medicò in questo regio Spedale.
Dietro il referto pervenuto in questa Cancelleria Criminale si recò un Ministro a ricevere le dichiarazioni dell'offeso, dopo di che essendo stato rilasciato il mandato di cattura contro il feritore Bartolozzi, venne il medesimo arrestato e ristretto in carcere segreta, e contro di lui ho presentata querela in detta cancelleria.


Archivio di Stato di Siena - Governo di Siena 348 - anno 1836

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena