- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

Contravvenzione a Giovanni Vieri detto Peggio






La sera del 29 (giugno 1898), verso le ore 19, il fantino Vieri Giovanni detto Peggio provava anticipatamente un cavallo mandandolo a corsa veloce; non avendo potuto o saputo schivare uno dei barrocci che portavano la terra sul corso, lo investì cadendovi sopra con il cavallo. Cavallo e fantino non si fecero alcun male; ma le guardie comunali Rosadoni e Malentacchi contestarono a Peggio la relativa contravvenzione. Il fatto - data la notorietà del fantino - si svolse fra la più grande ilarità e schiamazzi del pubblico che numeroso assisteva alla scena.


Archivio Nobil Contrada dell'Aquila - S.Griccioli, descrizione Palii dal 1884 al 1902

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena