- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

La squalifica di Vecchio






Sussiste in fatto che a quell'Adamo Bracali fu con decreto di questo Tribunale del 24 Settembre 1825 e dietro agli Ordini di questo Governo inibite formalmente d'intenvenire ad alcun palio in qualitÓ di Barbaresco, e di fantino, con la comminazione di sei mesi di esilio da questa criminale giurisdizione.
Questa risoluzione f¨ motivata dall'essere rimasto giustificato, che il Bracali aveva fatto delle jattanze di avere riceuto da Antonio Poggiarelli dei denari per fermare nella corsa del 16 agosto di detto anno il Fantino della Contrada della Chiocciola e dall'essersi acquistato dei riscontri che da altri soggetti della contrada della Tartuca fosse stato guadagnato non per interesse alla corsa, ma per far un dispetto a quella Contrada, fermandola come fece...


Archivio di Stato di Siena - Quattro Conservatori 1173 - n.440

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena