- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

Eccesso di velocitą e offese di Figlio di Bonino






CITAZIONE DIRETTA CONTRO GIUSEPPE BONI

Il Procuratore del Re presso il Tribunale Correzionale di Siena, visti gli atti esistenti contro:

Boni Giuseppe del fu Giovanni, d'anni 41, manescalco, nato e domiciliato in Siena, imputato

I - Del reato per avere nelle ore pomeridiane del 24 Giugno 1867, sulla Piazza del Campo in questa cittą ingiuriato con l'epiteto = pidocchioso = Onorato Marri, Guardia Municipale, nell'atto che per debito del suo ufficio, gli contestava la seguente contravvenzione.

II - Della trasgressione, per avere, nella sopraccennata circostanza di luogo e tempo, spinto il cavallo pel quale era montato a trotto veloce.


Archivio di Stato di Siena - Tribunale di Siena 267

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena