- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

La manovra scorretta di Bucher durante il palio del 16 agosto 1832




Li 16 Agosto 1832

Essendosi permesso Giuseppe Morandini di Levane Fantino della Contrada dell'Aquila di fermare alla mossa in disprezzo degl'ordini veglianti, Carlo Brandani Fantino della Contrada della Selva, nell'atto istesso che erano impegnati al Palio, che hÓ avuto luogo quest'oggi nella Piazza del Campo, e segnatamente quando era per cadere il Canape, ci˛ che resta permesso a ciascun Fantino giunti che siano alla Fonte di questa stessa Piazza del Campo, per cui si erano elevate delle Voci assai minaccevoli per parte degli abitanti della predetta contrada della Selva, contro la sicurezza personale del Morandini, il sottoscritto, coerentemente all'ordine ricevuto dai Signori Deputati della Festa, sanzionato quindi dal Tribunale di V.S.Ill.ma, ha fatto procedere immediatamente all'arresto e successiva Carcerazione Segreta del detto Morandini a sodisfazione del Pubblico, che condannava eminentemente il di Lui operato nella circostanza che sopra".

Dagli incartamenti processuali appare infatti che:

"Il primo posto alla mossa lo aveva la contrada del Nicchio, il secondo la Contrada della Selva, ed il terzo la contrada della Pantera, ma il fantino dell'Aquila a cui spettava il sesto posto entr˛ arbitrariamente nel terzo luogo dovuto alla Pantera, ed afferrato per la briglia dalla parte destra il cavallo della Selva, prima che fosse dato il segno della mossa, continu˛ a tenerlo in tal guisa fino alla voltata di S.Martino..."

Che il fatto rammentato rec˛ danno alla Contrada della Selva, sia perchŔ non ebbe questa la sodisfazione di vedere senza ostacolo alcuno il proprio cavallo in corsa, sia perchŔ distrusse la probabilitÓ in cui era di vincere il palio, avendo sortito specialmente uno fra i migliori cavalli..."


Archivio di Stato di Siena - Atti Economici del Governo di Siena - filza 817 - processo 4053 - 16 agosto 1832

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena