TORDAZZI   EVANGELISTA
undicesima generazione

di Bartolomeo o Giovanni
Nata circa nel 1663
Morta di idropisia* a Cuna (Belvedere) il 13 giugno 1728
Sposata con Bernazzi Austino prima del 1688

* Con il termine idropisia si identifica una serie di sintomi determinati da malattie anche molto diverse tra loro. L'idropisia si ha quando del materiale sieroso si spande in modo incontrollato in una cavitÓ del corpo, solitamente quella peritoneale, o nel tessuto cellulare. Questa condizione dÓ al malato idropico l'aspetto di una persona abnormemente gonfia d'acqua, tanto da avere i movimenti impediti e da dover venire sorretta. ╚ impropriamente e comunemente definita anche ritenzione idrica. I sintomi dell'idropisia si riscontrano tanto nell'uomo quanto negli animali. Le cronache antiche fanno riferimento alla malattia in numerosissimi casi e testimoniano che questa condizione fosse spesso mortale.

PER 
ANDARE ALLA SCHEDA SUCCESSIVApagina successiva
    figlio discendente


STATO DELLE ANIME DI MONTERONI D'ARBIA - anno 1691


PROVA DI PARENTELA - anno 1692


PROVA DI PARENTELA - 9 gennaio 1694/5


STATO DELLE ANIME DI SS.GIACOMO E CRISTOFORO A CUNA - anno 1699



Agostino Bernazzi, nonno di Andrea, era vicino di casa di Pietro Guanguari, a sua volta bisnonno di del precitato Andrea

STATO DELLE ANIME DI SS.GIACOMO E CRISTOFORO A CUNA - anno 1705 - Belvedere


MORTE