RAPPORTO DI POLIZIA



14 agosto 1847

Alle ore 11 di questa sera per cause di rivalitÓ incontratisi alcuni individui delle due contrade della Tartuca e della Chiocciola diedero luogo a una clamorosa rissa non senza essere rimasti alcuni feriti, e segnatamente Giovanni Orlandini, e Vincenzo Giannelli della contrada della Tartuca, e Alessandro Zaraffi, e Celso Carli della contrada della Chiocciola.
La Polizia si propone di presentare speciale rapporto, onde siano prese delle misure anche il linea di prevenzione per impedire un nuovo disordine fra le dette due contrade nel tempo della corsa del dý 16 stante, poichÚ verrebbe supposto che l'individui della contrada della Chiocciola stessero profittare di detta circostanza per insultare la bandiera della Tartuca.



17 agosto 1847

Alcuni individui della contrada della Torre trovandosi a gozzovigliare nella casa del loro fantino Francesco Santini detto il gobbo, fatta da detta casa una sortita assalissero per causa di rivalitÓ, e potenza di Contrada alcuni pochi individui appartenenti a quella dell'Oca, che passavano per via del Casato, per cui rimasero feriti, senza alcuno pericolo di vita certi Costantini Brizzi, e Giulio Fineschi, i quali furono condotti a questo spedale, e gli altri doverono darsi a precipitosa fuga.
Questo fatto diede luogo ad altri simili tra gl'individui delle contrade predette senza per˛ vistosi risultati e mentre il Tribunale spiegava tutta l'energia ordinando l'arresto di varj soggetti, e giÓ certo Giuseppe Tuci era ristretto in carcere, f¨ esternato generale desiderio di una, per quanto dicevasi stabile riconciliazione tra le due rivali contrade, alla quale conciliazione presero parte i Nobili Scipione, e Tiberio Borghesi, e Cav. Augusto Gori Pannilini, ed altri cittadini cui furono sospesi gli arresti e f¨ rilasciato in libertÓ il detto Tuci per dare compimento alla riconciliazione predetta, ed in vero cess˛ ogni reazione, e la tranquillitÓ, e buon ordine f¨ ristabilito.



Archivio di Stato di Siena - Governo di Siena 713

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena