- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

Antonio Pecoraro alias Pietro Crutone



Se leggiamo gli elenchi dei fantini che corsero soltanto le prove, ma mai il Palio, compare nell'agosto del 1955, tal Crutone Pietro.
In realtà questo fantino non è mai esistito e ciò trova conferma che la prima prova nella Selva la corse Antonio Pecoraro detto Sorriso, fratello del noto Tristezza.
E' da tener presente che all'epoca il regolamento paliesco vietava a due o più consanguinei di essere presenti in altrettante contrade durante la stessa carriera.
Considerato che suo fratello Tristezza era impegnato nella Chiocciola, Antonio, per aggirare l'ostacolo, si presentò a correre sotto falso nome e con dei documenti falsi, credendo, un po' ingenuamente, di non venire mai scoperto.
Lo stratagemma naturalmente non funzionò e così Sorriso dovette rimandare il suo esordio di fantino di Piazza al luglio 1963, quando indossò il giubbetto dell'Aquila.






     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena