Cronaca del Palio del 16 agosto 1777






Questo Palio lo fece ricorrere il Montone essendo in Siena il Granduca Pietro Leopoldo e Maria Luisa degnissima Sovrana. Il Montone entr˛ in Piazza assieme col Palio e con una cavalcata di 40 persone vestite secondo i colori della Contrada che dispensavano diverse composizioni unitamente con un carro trionfale rappresentante il sacrifizio di Nino Re degli Assiri che fu il primo ad offrire sacrifizi agli Idoli.
Il Drago, il Leocorno e la Selva fecero gran cavalcate, tutti vestiti con uniforme della propria Contrada.
Il Nicchio fece una nave che rappresentava il fatto della Nobil Sig.ra Margherita Marsili rapita in mare dai Corsari, e con la nave era una cavalcata di 40 persone.
Corso il Palio misero dentro detta nave il Fantino in Trionfo.
Per ordine del Granduca Pietro Leopoldo fu abolito l'obbligo ai Contadini delle Masse źdi portare la Terra nel Corso dei Barberi il giorno della FestivitÓ dell' Assunta╗.


(Da "Le Carriere nel Campo e le feste Senesi dal 1650 al 1914" a cura di Antonio Zazzeroni)

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena