- CRONACA DEL PALIO DEL 16 AGOSTO 1774 -



Questo Palio lo fece ricorrere l'Oca a nome del pubblico, e fu accordata al Fantino Bastiancino di poter ricorrere in Piazza essendoli stato proibito per diversi motivi. Premio di 40 talleri d'argento. Il Drappellone recava l'immagine di Sant'Ansano e l'arme del pubblico. «Alla Contrada del Montone, nell'assegnazione dei posti alla mossa dicesi le toccasse l'ultimo per concessione del Giudice incaricato Sig. Carlo Landi protettore e partitante non tanto per la Contrada quanto per il fantino della medesima, Bastiancino, ritenuto dal predetto Landi per esperto cavalcante e che fosse stato al seguito, di comune accordo, abbassato il canape allorquando costui si fosse trovato pronto».



(Da "Le Carriere nel Campo e le feste Senesi dal 1650 al 1914" a cura di Antonio Zazzeroni)

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena