- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

La copertina della Domenica del Corriere su Rosanna Bonelli detta Diavola




La scalpore che una donna corresse il Palio, raggiunse anche qualche cronista della Domenica del Corriere che nel numero di settembre 1957 descriveva, a modo suo, gli avvenimenti successivi alla caduta di Rosanna Bonelli a S.Martino


La fantina nei guai. A Siena, durante il tradizionale Palio, i campioni delle dieci contrade erano lanciati, quando al secondo giro, quello della "Lupa" cadde trascinando la giovane Rossana Bonelli, rappresentante la contrada dell'"Aquila". I contradaioli, che giÓ contavano sulla vittoria, inviperiti, circondarono l'amazzone in atteggiamento minaccioso. Solo l'intervento della forza pubblica poteva salvarla da una situazione pericolosa.


Questa invece l'immagine che evidenzia come i contradaioli della Torre si fossero sentiti danneggiati dalla fantina di via del Casato.
Racconta la Bonelli che un contradaiolo dell'Aquila intervenne subito in sua difesa con un bel mazzo di rose a gambo lungo che aveva pronto per offrile e del quale, invece, si servý a guisa di clava, scacciando gli aggressori. Nel frattempo, un vigile urbano la port˛ di fretta nelle stanze del Comune dove l'aspettava il sindaco Ugo Bartalini, che le offrý anche lui dei fiori, questa volta non per proteggerla.



immagini tratte da "Io, Rompicollo" di Rosanna Bonelli

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena