CRONACA DELLA GIOSTRA DI SIMONE DI MONTISI (SI)
8 agosto 2010
a cura di Roberto Parnetti





Pronostico rispettato nella 40.ma edizione della Giostra di Simone di Montisi (SI), disputata con una cornice di pubblico da record, con la vittoria andata a Carlo Farsetti per la Contrada della Piazza, in sella a Ombra quorter horse di 5 anni. Un successo mai messo in discussione con Farsetti che ha dimostrato un ottimo stato di forma già evidenziato anche nelle prove ufficiali (disputate sabato e che decretano l’ordine di alternanza per la Giostra) vinte con 18 punti di vantaggio su Gabriele Gamberi (Contrada Torre).
Farsetti ha imposta un gara all’attacco fin dalla prima carriera centrando la prima “campanella” (ovvero l’anello del diametro di 5,5 cm) per 12 punti contro i 7 di Gamberi (che ha corso in sella a Principessa sella italiana di 12 anni) che ha optato per il tiro al tabellone (che ha un valore massimo di 10 punti) e gli zero di Enrico Giusti (Contrada Castello) in sella a Snappy Starlight quorter horse di 5 anni e Andrea Aquisti (Contrada San Martino) su Bella Sara argentina di 7 anni. La seconda serie si è aperta con gli errori di Giusti e Acquisti, un centro al tabellone per Gamberi e la seconda campanella per Farsetti. A quel punto era oramai evidente che la lotta si sarebbe ristretta a Gamberi e Farsetti che poteva contare anche su un vantaggio di 7 punti sull’avversario. La terza serie ha visto di nuovo gli errori di Giusti e Acquisti mentre Gamberi centrava la campanella imitato poi da Farsetti che metteva una seria ipoteca sulla vittoria finale. La quarta, ed ultima tornata, si è aperta con un rabbioso tiro di Giusti sul tabellone (9 punti marcati) e una campanella per Acquisti. A questo punto la carriera decisiva con Gamberi obbligato a centrare la campanella per poter sperare nella vittoria. Purtroppo, per i contradaioli della Torre, il fantino sbagliava il tiro al termine di una carriera che il maestro di campo Sergio Cappelletti, al suo esordio, riteneva lenta e dunque veniva invalidata decretando così la vittoria per la Contrada Piazza. Il totale dei punti finali vedeva pertanto la Piazza chiudere con 36 punti davanti alla Torre 29, San Martino 12 e Castello 9.
Alla proclamazione del vincitore il Sindaco di San Giovanni d’Asso, Michele Boscagli, consegnava il “panno” (ovvero il palio realizzato dall’artista russo Alexander Daniloff) al capitano della Contrada Piazza Giorgio Sanna mentre i musici intonavano la marcia trionfale dell’Aida che accompagnava i festanti contradaioli alla chiesa della Madonna delle Nevi (Patrona di Montisi) per il Te Deum di ringraziamento.
Per la Piazza è questa la sedicesima vittoria che consolida ulteriormente la propria leadership nell’albo d’Oro della manifestazioen distanziando di ben sei “panni” la Contrada Torre ferma a quota 10, Castello ad 8 e San Martino a 6.
Per Farsetti e la sesta affermazione sulle ultime sette edizioni disputate a testimonianza che la Giostra di Montisi ben si addice alle caratteristiche del cavaliere.
Per la cronaca il premio per la miglior comparsa è stato vinto dalla Contrada Torre mentre il premio per i migliori sbandieratori e tamburini è andato alla Contrada Castello.

     

Le immagini di Felice Rogialli ci mostrano gli attimi della carriera decisa di Farsetti, il Palio e i punteggi finali



     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena