MORTI DI FAME E DI STENTI


Adý 12 Dicembre 1647 - Carlo di Bernardino Milanese, f¨ trovato il suo corpo morto dentro un fosso sopra la costa del pero per la via che va a Siena, datone conto dal Sindaco del Comune e riconosciuto il detto corpo dalla Giustitia, f¨ giudicato come morto di fame, al quale non si trov˛ altro, che la corona e un passaporto con detto nome per esser stato soldato della Compagnia del Capitano Cechetti a Pisa e Groseto.



Adý 15 Maggio 1648 - Jacomo Contadino morto di fame, non hebbe altro che l'Olio Santo per essergli venuto il rantaco*, fu sepolto ne nostri Chiostri per l'amor di Dio, al tempo del Padre fra Fulgentio.

Adý 3 Luglio 1648 - Vincentio di Venantio d'anni quattro fu trovato morto di stento, e fu sepolto per l'amor di Dio in Chiesa nostra nella Sepoltura de fanciulli al tempo del Padre fra Fulgentio.



Adý 12 Novembre 1648 - Paolino fanciullo di sopra 7 Anni trovato morto in una stanza Ó canto all'hostaria del Re, credesi di stenti, f¨ sepolto in chiesa nell'Avello nostro.




* RANTACO = Respiro affannoso prodotto da un eccessivo accumulo di catarro nella gola.
Defunti di S.Simone e S.Giuda a Collemalamerenda

- libro 811



Defunti di S.Martino

- libro 1324



Defunti di S.Cristoforo

- libro 894 -