- I DISEGNI DELLE VITTORIE DELLE CONTRADE -

15 agosto 1867




Corsero: Pantera, Leocorno, Civetta, Aquila, Valdimontone, Bruco, Torre, Istrice, Lupa, Selva. Fedele e classica ricostruzione della celebre carriera corsa alla presenza di Giuseppe Garibaldi. A contendersi la vittoria furono i due campioni più acclamati ed ambiti dell'epoca: Bachicche e Paolaccino. In testa andarono Pantera, Lupa, Selva e Montone la cui caduta al primo San Martino aprì di fatto il duello decisivo tra i due big. Bachicche fu abile a prendere la testa per la Lupa, respingendo a forza di nerbate, sulla testa del cavallo, gli assalti del rivale della Selva. A fine Palio Garibaldi donò a Bachicche una sua foto autografata con questa dedica "A Mario Bernini, campione della Lupa vittoriosa, augurio della Vittoria di Roma". Il cavallino rappresenta una lunga dirittura d'arrivo con l'esatto ordine finale. Precisi i riferimenti ai manti dei cavalli ed alla caduta del Montone, l'unica di quella carriera. Unica concessione scenografica lo stemma della Lupa, al centro del dipinto; i colonnini con le antiche catene e la didascalia in basso.


copyright Collezione Privata







     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena