- I DISEGNI DELLE VITTORIE DELLE CONTRADE -

16 agosto 1962




Corsero: Torre, Leocorno, Onda, Drago, Nicchio, Selva, Pantera, Chiocciola, Civetta, Istrice. Ritorno alla vittoria per il Drago dopo diciassette anni di astinenza. Fu una carriera bellissima ricca di colpi di scena e cadute. Drago ed Onda partirono prime, la favorita Civetta, con la portentosa Uberta, invece rimase attardata. Durante il secondo giro la rimonta della Civetta si fece impetuosa e Bozzolo riuscì a prendere la testa all’inizio del terzo giro fino alla sua clamorosa caduta a San Martino. Per Canapetta fu un gioco da ragazzi passare in testa portando Beatrice al trionfo. L’opera proposta è davvero particolare perché si tratta della copertina del Numero Unico “Gran carriera” a firma del grande EMGIA che, nel suo stile inconfondibile, riprese la vecchia tradizione dei “cavallini”. Dietro il Drago si vedono Torre ed Onda impegnate a nerbarsi. I cinque fantini caduti sono disseminati per la pista con posture più o meno goffe e buffe. Accanto ad un alfiere vittorioso del Drago, un baffutissimo carabiniere, altri tre invece sono su degli imponenti cavalli bianchi nei pressi dell’Entrone. La piazza ha la tradizionale forma allungata, spiccano gli spettatori, dai grandi nasoni rossi, perfettamente disposti ed allineati.


copyright Copertina Numero Unico del Drago




     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena