- I DISEGNI DELLE VITTORIE DELLE CONTRADE -

2 luglio 1956




Corsero: Torre, Civetta, Istrice, Aquila, Valdimontone, Leocorno, Bruco, Lupa, Drago, Giraffa. Semplice dipinto con la riproduzione essenziale e schematica dell’arrivo vittorioso dell’Aquila. Si vedono anche la Giraffa, con uno strano giubbetto a scacchi, seconda con Gaudenzia e La Lupa. A seguire gli scossi dell’Istrice, della Torre con il Bruco nel mezzo. Fu un Palio con tante cadute che venne disputato, nonostante una forte pioggia, per onorare al meglio la presenza del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. La pista al limite della praticabilità condizionò molto gli esiti della carriera e suscitò non poche polemiche. In basso a sinistra la scritta “Come pioveva!...”, poi usata anche per il titolo del Numero Unico, è ironico riferimento proprio a quella situazione. In basso a destra il nome del fantino Mezz'etto e del Capitano Mario Masoni, mentre non viene menzionata la cavallina vittoriosa che era l’esperta Archetta.


copyright Museo Nobile Contrada dell'Aquila





     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena