- I DISEGNI DELLE VITTORIE DELLE CONTRADE -

16 agosto 1906




Corsero: Tartuca, Aquila, Chiocciola, Leocorno, Giraffa, Lupa, Valdimontone, Onda, Selva. I favori del pronostico si dividevano equamente tra l’Aquila e la Lupa. Per la prima nel secolo il Palio fu disputato da sole nove contrade per l’infortunio occorso, durante la seconda prova, al cavallino della Torre. In testa andarono Chiocciola e Tartuca il cui intenso scambio di nerbate aprì la strada al duello decisivo tra Aquila e Lupa. Nappa e Stornino riuscirono a difendersi dagli strenui attacchi di Zaraballe riportando il cencio nel Casato a distanza di ventisei anni. Il “cavallino” proposto, molto simile ad altri dell’epoca, è preciso in ogni dettaglio e ripropone con esattezza l’ordine d’arrivo, il manto dei cavalli e la caduta della Chiocciola che fu l’unica di quel Palio. Nella didascalia, contornata da motivi ornamentali con i colori della contrada vittoriosa, viene spiegato anche il motivo della rinuncia della Torre.


copyright Collezione privata





     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena