PICINO E IL RE

Testo tratto dal sito www.santacorona.it

Il 17 aprile 1904 il Leocorno vinse il primo palio di quel secolo con il fantino Angelo Meloni detto Picino su Primetta.
Questo Palio straordinario fu organizzato per l'inaugurazione della Mostra sull'antica Arte Senese a cui presenzi˛ il Re d'Italia.
Proprio la presenza della Famiglia Reale influenz˛ in maniera clamorosa gli esiti della carriera. L'Istrice ebbe in sorte il miglior cavallo che infatti domin˛ le prove candidandosi in maniera autorevole per il successo, tuttavia l'Oca desiderosa di vincere il Palio riuscý a corrompere Popo il fantino dell'Istrice.
Questa notizia arriv˛ ad un mangino della Chiocciola che, per impedire il successo ocaiolo, si invent˛ che il Re avrebbe regalato al fantino vincitore una notevole somma di denaro.
I fantini, come al solito avidi di guadagni, abboccarono e cercarono di tirare a vincere, stravolgendo i partiti fatti in precedenza.
Picino, che si era giÓ impegnato con l'Oca, ignor˛ gli accordi precedenti ed and˛ a vincere precedendo l'Istrice.
Nel dopo palio il fantino dell'Istrice evit˛ a stento il linciaggio, mentre Picino subito dopo aver vinto venne a sapere dell'imbroglio e si ritrov˛ ad incassare dal Leocorno molto meno di quello che l'Oca gli aveva garantito

picino


       

     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena