- 25 ottobre -

1852: nacque Rinaldo Franci



Rinaldo Franci


  
Nacque a Siena il 25 ottobre del 1852 da Angelo e da Caterina Caselli. Studiò la musica col Ticci e nel violino gli fu maestro il Bizzarri, ma ebbe da natura tale virtù d'ingegno per la divina arte dei suoni che, dedicatovisi con amore infinito e costanza, superò i maestri, e da sè stesso condusse a compimento la sua arte.
Giovanissimo ancora fu Direttore e Maestro della Società Filarmonica di Siena, poi, fattosi udire a Firenze col suo violino, e nelle maggiori città d'Italia e di fuori, sino nella lontana America, ottenne le più grandi lodi dai più valenti ed autorevoli musicisti, e sollevò dunque ammirazione ed entusiasmo.
La classica e grandiosa potenza del suo arco, la dolcezza del tono, l'esperienza viva del fraseggiare, il colorito, l'intonazione giustissima, la perizia disinvolta nel vincere le maggiori difficoltà, la profondità del senso musicale, la particolare interpretazione, la memoria prodigiosa, gli hanno dato fama di eletto continuatore dell'arte sublime del Paganini e del Sivori.
Le sue composizioni musicali hanno genialità e robustezza, e sono ricche di grazia e di sentimento; dalla sua scuola, nell'Istituto musicale di Siena, sono usciti allievi che, come ben presagiva il Mabellini, hanno già nome di valenti artisiti.
E' cavaliere della Corona d'Italia ed è socio onorario di insigni Accademie ed Istituti.

Tratto da "Italiani Illustri"




     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena