- 9 settembre -

1977: Siena Jazz




I locali della Fortezza che ospitano Siena Jazz
Clicca sull'immagine per ingrandirla


  
Siena Jazz nacque il 9 settembre 1977, come associazione culturale senza scopo di lucro.
Nel 1991 si è trasformata in associazione mista tra pubblico e privato.
Dal 2005 è diventata "fondazione", con soci Comune di Siana, Provincia di Siena e Associazione Jazzistica Senese.
La sede operativa è situata nella Fortezza Medicea, dove l’Associazione svolge le proprie attività in una struttura di oltre 1.000 metri quadrati, con 20 aule per l’insegnamento modernamente attrezzate, un archivio sonoro ed una biblioteca. Sin dalla nascita Siena Jazz si è distinta per aver sviluppato il suo lavoro in tre settori principali: diattica, produzione, ricerca.
Siena Jazz ha costituito (1992) l’Orchestra Nazionale Giovanile di Jazz e si propone di utilizzarla con produzioni originali nel territorio della Regione Toscana, in Italia e all’estero.
L’associazione organizza la Rassegna del jazz italiano “Città di Siena”, con l’invito di alcuni musicisti internazionali e la valorizzazione di giovani neo-professionisti e neo-diplomati del nostro paese, oltre ad organizzare numerose “Attività musicali collaterali ai corsi”, tra le quali jam session in contrada e l’Enoteca jazz club, con l’intento di valorizzare i giovani studenti e proiettarli subito verso la concertistica.
Da novembre 2005 l’associazione Siena Jazz è diventata ufficialmente “Fondazione”.
Un altro importante passo in avanti per l’istituzione senese che continua a crescere ed è sempre più punto di riferimento a livello europeo per la didattica, la diffusione e la conservazione della musica jazz.
L’assemblea dei soci fondatori ha deliberato ufficialmente la nascita della Fondazione; il nome ufficiale diventa perciò quello di “Fondazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz”. “Una forma istituzionale – mette in evidenza il presidente Franco Caroni - adeguata all’importanza che Siena Jazz ha ottenuto in Europa in questi anni, che facilita i rapporti con le grandi istituzioni statali e quelle estere.


     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena