- 7 marzo -

1752: venne stabilito dove dovessero abitare gli ebrei senesi






  
L'incarico di trovare il "luogo et habitione degli Ebrei" senesi fu affidato dal governatore mediceo Federigo Barbolani dei conti di Montauto al Collegio di Balia, il quale a sua volta deleg˛ quattro suoi membri.
Costoro il 7 marzo 1752 presentarono una proposta scritta, indicando tre luoghi: la strada del Fondaco di S.Antonio in Fontebranda, l'area prossima a via delle Donzelle presso Calzoleria e la zona definita il ristretto di S.Martino, giÓ abitato in parte da Israeliti.
La scelta cadde su quest'ultima area: non solo perchŔ prossima a Piazza del Campo e facile a chiudersi, ma soprattutto perchŔ lý le case costavano poco, essendo occupate da meretrici o da persone di bassa mano.




     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena